Legge 210 del 2004: fideiussione e acconti al costruttore

Secondo quanto dispone la Legge 210/2004 l’impresa o la ditta edile che vende sulla carta le unità immobiliari, e quindi prima della loro costruzione, deve rilasciare all’acquirente una specifica fideiussione pari agli importi riscossi, come garanzia in caso di fallimento della ditta costruttrice.

La fideiussione rappresenta in questo caso uno strumento di tutela fondamentale per il cittadino che deve acquistare un immobile,in quanto molti sono stati i casi di famiglie che negli anni passati hanno versato cospicue somme di denaro, come anticipo, per poi rimanere senza una casa, a causa del fallimento della ditta costruttrice.

Fideiussione per gli acconti versati al costruttore con la legge 210 del 2004

La fideiussione garantirà tutte le somme riscosse e ancora da riscuotere,ossia i versamenti previsti nel contratto preliminare di acquisto.

La fideiussione deve essere rilasciata prima della sottoscrizione del contratto preliminare di compravendita.

La garanzia fideiussoria assicura quindi che tutti gli acconti versati dall’acquirente al venditore saranno interamente restituiti, nel caso di fallimento della ditta edile.

Articoli correlati

Condividi suShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPrint this pageEmail this to someone